+39 0362.503.143 +39 0362.504.296 ge.giussani@gegiussani.com

Raised Floors for Indoor and Outdoor

Un pavimento galleggiante è una pavimentazione rialzata e posata su strutture metalliche o in materiale plastico che crea una intercapedine nella quale alloggiare le reti impiantistiche. Numerose le esigenze che hanno portato a un sistema di pavimentazione ideale sia per gli ambienti interni che esterni: la necessità di progettare uno spazio in modo flessibile, attraverso superfici che garantiscano l’accesso e la modificabilità delle reti impiantistiche sottostanti, la possibilità di effettuare cambi della disposizione degli ambienti e manutenzioni rapide. I pavimenti sopraelevati per interni rispondono, in particolar modo, alle esigenze dei più moderni ambienti di lavoro, che chiedono una forte adattabilità, ma senza rinunciare alle caratteristiche tecniche ed estetiche del gres porcellanato. Per quanto riguarda i pavimenti sopraelevati per esterni, invece, la superficie flottante diventa una soluzione capace di reinterpretare e rinnovare gli spazi, sfruttando proprio le specifiche tecniche del materiale ceramico.

MORE INFORMATION

Contattaci oggi per maggiori informazioni, saremo lieti di aiutarti a definire e progettare il tuo nuovo spazio lavorativo o domestico con soluzioni di alta qualità.

RAISED FLOORS
FOR INDOOR USE

Gres porcellanato autoposante per interni

The raised floor is a technical element that, thanks to the many finishes available, becomes a design element. Natural wood, natural stone, glass, linoleum, carpet, PVC, steel, for contemporary projects. Suitable for any environment it becomes the ideal solution for the renovation of old buildings.

RAISED FLOORS
FOR OUTDOOR USE

Gres porcellanato autoposante per esterno

Outdoor raised floor for the decoration of the exterior of commercial and residential buildings. It improves the drainage of rain water making the new floor dry and safe and in addition allows the passage of pipes and systems that remain easy to inspect.

LOOSE LAY TILES
FOR INDOOR USE

Gres porcellanato autoposante per interni

The beauty and strength of the ceramic combined with the convenience of the dry-laid floor. The loose-lay stoneware is an excellent solution for coating raw raised floors, for restyling solutions or in temporary exhibitions.

Come scegliere un pavimento sopraelevato

I pavimenti flottanti sono pavimentazioni rialzate su strutture metalliche, a moduli appoggiati e rimovibili, che crea un’intercapedine per la disposizione della impiantistica. I pavimenti sopraelevati Ge Giussani sono prodotti con l’utilizzo di moderne tecnologie. Tutto il processo produttivo è monitorato costantemente per garantire la qualità del prodotto finale. La lavorazione è affidata a personale specializzato che unisce il sapere artigianale e innovazione.

La particolarità dei pavimenti flottanti è la possibilità di accedere rapidamente agli impianti elettrici ed operare senza necessità di intervento sulle strutture murarie, con notevoli risparmi in termini di tempi e di costi di gestione.

La pavimentazione sopraelevata è composta da due elementi: i pannelli e la sotto-struttura. Il pannello è l’unione di un supporto e della lastra in gres porcellanato di rivestimento che rappresenta il piano calpestato e garantisce qualità estetiche ed eccellenti caratteristiche di inalterabilità e resistenza nel tempo. La sotto-struttura ha la funzione di supportare il piano di calpestio e di trasferire il peso e le sollecitazioni al pavimento sottostante. Essendo i pannelli installati in opera a secco, senza uso di collanti chimici o naturali, è possibile intervenire su ogni pannello del pavimento per spostarlo in qualsiasi momento.

I vantaggi dei pavimenti sopraelevati

Scegliere una pavimentazione flottante porta notevoli vantaggi.

Flessibilità: il progetto architettonico può essere svincolato da quello degli impianti.
Praticità: l’ispezione e la riparazione degli impianti può essere realizzata in qualsiasi momento senza necessità di demolizione.
Versatilità: può essere posizionato anche su un pavimento esistente.
Mobilità: ogni pannello può essere riutilizzato in ambienti diversi da quelli iniziali.

I componenti del pavimento flottante

Ogni pannello si compone di quattro parti: il rivestimento superiore, l’anima strutturale, il rivestimento inferiore ed il bordo perimetrale. Ciascuno di questi elementi determina le caratteristiche dell’intero sistema.

Rivestimento in gres porcellanato

Il rivestimento superiore è la parte visibile che caratterizza l’estetica del pannello. Il rivestimento è disponibile in una vasta gamma di colori ed in materiali diversi in relazione alle esigenze dell’utenza o alla destinazione d’uso. Uno dei materiali più richiesti è il gres porcellanato, utilizzabile nelle varie finiture prodotte per garantire la migliore soluzione in ogni circostanza. Il gres porcellanato viene assemblato all’anima strutturale. Il formato standard è 60×60 cm, ma su richiesta è possibile installare pannelli di diversi formati.

Anima strutturale

L’anima o pannello e l’elemento centrale; costituisce l’anima strutturale che determina le caratteristiche di portata e resistenza al fuoco. Nella pavimentazione sopraelevata la struttura è la parte che viene collocata sopra al solaio, creando l’intercapedine vuota per portare alla quota finale il pavimento sopraelevato. Tale struttura è l’elemento portante del pavimento sopraelevato, costituita da piedini regolabili in senso verticali e da traversi di collegamento. Le strutture metalliche sono realizzate in acciaio zincato e possono essere utilizzate per altezze da 60 mm fino oltre 1 metro. Sia le teste dei piedini sia le traverse vengono ricoperte da guarnizioni in materiale plastico con funzione antirombo e antipolvere in materiale non conduttivo oppure conduttivo su richiesta.

In caso di portate molto elevate si utilizza la struttura tubolare. Si compone di colonnine speciali, regolabili, progettate per ospitare traversi di sezione rettangolare passanti sopra la testa della colonnina e fissati ad essa attraverso viti filettate. I traversini scatolati in acciaio zincato a sezione chiusa di 50×25 mm sono dotati di guarnizione adesiva con funzione antipolvere ed antirombo. Questo particolare tipo di struttura trasmette il rumore generato dall’utilizzo del pavimento. Per attutire il rumore trasmesso al piano inferiore, ed attenuare in parte il rumore riflesso, si utilizzano quadrotte di 100 mm x 100 mm di materiale fonosmorzante in gomma o in sughero, di spessore da 3 mm a 10 mm. Tali sistemi, forniti su richiesta e dietro uno specifico calcolo acustico fornito dal committente, rendono il pavimento sopraelevato più confortevole mantenendone invariate le caratteristiche tecniche.

Rivestimento inferiore

La finitura inferiore dei supporti sigilla il pannello e lo protegge da polvere e umidità. La finitura varia a seconda della tipologia di supporto utilizzato: nei pannelli in truciolare la finitura inferiore è generalmente fatta con alluminio protetto o con melamminico, nel caso del pannello in solfato la finitura inferiore è generalmente realizzata con primer trasparente o con alluminio protetto (quest’ultimo esclusivamente su richiesta), impiegando pannelli Evoluzione non si rende necessaria alcuna protezione inferiore.

Bordo perimetrale

Il bordo è la finitura laterale con funzione di rivestimento e di protezione; permette di mantenere integro il pannello in caso di rimozione durante le attività di manutenzione degli impianti sottostanti. Ogni pannello da interno viene squadrato sul bordo e successivamente ricoperto con bordo in materiale plastico autoestinguente. Il bordo flessibile con spessore minimo da 0,4 mm a 0,6 mm a seconda del pannello, riveste tutta l’altezza del pannello ed assicura la giunzione tra i moduli mantenendo l’ispezionabilità del sistema. Peculiarità dei nostri pannelli è la fuga molto ridotta, che conferisce una elevata resa estetica del pavimento finito, spesso superiore ai pavimenti tradizionali. I bordi sono forniti coordinati cromaticamente alla lastra di finitura.

Accessori per la pavimentazione

Una serie di accessori completa il pavimento sopraelevato: ventose per il sollevamento dei singoli pannelli, accessori per la posa della struttura tra i quali tasselli per il fissaggio dei piedini, viti per il fissaggio della struttura, colla per l’incollaggio dei piedini, strutture supplementari per il fissaggio dei piedini a pavimento o a parete. Infine, rampe di accesso, gradini e griglie in alluminio per il passaggio dell’aria.la movimentazione dello stesso e, in un secondo tempo, è anche garantita la possibilità di riutilizzare tutti i componenti in ambienti diversi da quelli iniziali. La tipologia di installazione dei pannelli garantisce, inoltre, a fine vita uno smaltimento tale da non incidere negativamente sull’ambiente.